Bibliografia di www.passionemontagna.it

SCIALPINISMO
IN UN'ISOLA DI SILENZIO
GUIDA ALLE DOLOMITI D'OLTRE PIAVE


 

Autore:

Loris De Barba

Casa editrice:

ViviDolomiti

 

Anno pubblicazione:

2012

Pagine:

160

Formato:

cm. 23 x 23

Prezzo:

€ 34,20

Cartina:

non disponibile.

 

Presentazione itinerario:

clicca QUI

 
 

Approfondimenti:

pagina Web ViviDolomiti  
     

"L'ambiente è davvero speciale e la fatica per arrivarci è compensata abbondantemente dalla bellezza dei luoghi. Magnifici boschi solitari fanno da cornice a una selva di guglie, torri e pinnacoli di forme diverse, che non hanno uguali nelle Dolomiti. Alla loro base gli alti torrioni sono circondati da ammassi di detriti e depositi ghiaiosi che conferiscono loro un'immagine di fantastica verticalità. E' il cuore selvaggio di queste montagne".

Ecco, Loris de Barba ci sta tutto in questa presentazione di uno degli itinerari del libro che avete tra le mani. Pensate che passione costante, che chiarezza di visione, che forza tranquilla e sicura ci vogliono per scrivere cose così. Del resto, perché mancava, fino ad ora, una guida sci alpinistica di questi luoghi? 
(dalla Prefazione di Flavio Faoro)
.

L'AUTORE
Loris De Barba nato a Limana (BL) dove risiede, pratica l'alpinismo da oltre trent'anni con predilezione per le zone poco frequentate e con numerose salita sui 4000 delle Alpi. Continua assiduamente a frequentare la montagna in tutti i suoi aspetti.

RECENSIONE DI PASSIONEMONTAGNA

Amiamo i libri perché sono lo scrigno della fantasia e della curiosità. Le Guide alpinistiche che ViviDolomiti propone ai propri lettori nella collana Mountain Geographic sembrano ideate con il preciso scopo di stimolare queste due caratteristiche dello spirito umano. Certo le guide servono per condurre qualcuno in un qualche posto. Noi diremmo che sono scritte “anche” per soddisfare questo intendimento. Ma perché gli Autori si prenderebbero la briga di sobbarcarsi tutti i fastidi che possono venire da un siffatto impegno? Per il guadagno? Per la notorietà? Per dimostrare a tutti la loro abilità? Noi pensiamo che la molla sia il desiderio di permettere ai lettori curiosi di addentrarsi in un mondo nuovo e di aiutarli a vivere le emozioni che loro stessi hanno vissuto. Le Guide alpinistiche della collana Mountain Geographic sembrano scritte tutte dalle stesse mani tanto è forte la passione che si intuisce tra le righe e che evidentemente è un fattore comune tra gli Alpinisti che le hanno redatte. Le relazioni sono a volte necessariamente sintetiche ma nonostante ciò non manca mai un consiglio, un’avvertenza, una precisazione in grado di trasformare un’escursione, a volte anche rischiosa, in una bellissima esperienza. Le Guide sono state ideate e realizzate da persone esperte che frequentano assiduamente la montagna o per lavoro o per passione. Sono molto belle dal punto di vista dell’impostazione grafica e per la chiarezza delle descrizioni. Il corredo fotografico si avvale sia di foto panoramiche con la traccia dell’itinerario sia di foto sul campo e d’ambiente. Diverse sono le foto a piena pagina o a doppia pagina ottenendo un impatto visivo molto stimolante.
Parlando nello specifico della Guida "Scialpinismo in un'isola di silenzio" si evidenzia subito la passione dell'Autore non solo per lo scialpinismo ma anche per la fotografia. Il formato "big", diverso da quello usualmente utilizzato per le guide, consente di riservare al corredo fotografico ampio spazio; sembrerebbe quasi più un libro di fotografie che non una guida scialpinistica ma non è così. Infatti le relazioni forniscono un dettagliato resoconto della salita e della eventuale variante di discesa e per ogni itinerario vengono forniti tutti i dati necessari quali la difficoltà  generale utilizzando la scala Blachére, impegno della sciata diviso su 6 livelli (S1-S6), dislivello, ore di salita, orientamento, attrezzatura aggiuntiva rispetto a quella scialpinistica di base e il periodo consigliato. Inoltre, ogni itinerario ha una breve prefazione dove l'Autore descrive in modo più generale il contesto in cui è inserita la meta proposta, gli eventuali riferimenti storici o ricordi ed emozioni personali che trasformano l'opera in qualche cosa di molto più appassionante di una normale raccolta di itinerari.
La preponderanza degli itinerari BSA, OSA è evidente in quanto la conformazione dei luoghi lascia pochissimo spazio alle difficoltà più basse della scala. Le difficoltà alpinistiche non vengono ulteriormente declinate (in altre guide della stessa Collana gli Autori si sono avvalsi di una scala con 5 gradi crescenti), ma all'interno delle relazioni ci sono i riferimenti ai tratti alpinistici più ostici ed ogni lettore si può fare un'idea circa le difficoltà da affrontare.
La cartografia si avvale di mappe Tabacco, con traccia dell'itinerario, riprodotte in un allegato staccabile inserito in un'apposita tasca a fondo volume. A tal proposito c'è da evidenziare che si tratta di porzioni delle carte Tabacco in scala 1:25.000 numero 02 e 21; purtroppo le tracce degli itinerari non sempre sono complete in quanto iniziano o finiscono in zone delle carte escluse dal ritaglio. Di conseguenza, per molti itinerari non è disponibile il tracciato completo.
Non sono presenti riferimenti per l'utilizzo di dispositivi GPS.

PassioneMontagna presenta nella Sezione Bibliografia le principali Guide scialpinistiche della Collana Mountain Geographic ma invitiamo gli appassionati di questa disciplina a recarsi in libreria e sfogliare le Guide pubblicate dalla casa editrice ViviDolomiti. Sarà praticamente impossibile uscire dal negozio senza averne acquistata almeno una!

Per eventuali osservazioni o segnalazioni scrivere a webmaster@passionemontagna.it .

 

I T I N E R A R I

ZONA - DESCRIZIONE ITINERARIO DIFF. Diff.SCI DISL. ORE
ERTO E DINTORNI
1 La Palazza traversata dalla Val Zémola alla Val del Piave  BS  S4  1280 6.30  
2 Monte Borgà da Erto  BS  S3  1378 4  
3 Monte Citta o Zita dalla Val Zémola  BS  S3  1261 4  
4 Casera Galvana e Monte Porgéit dalla Val Zémola  MS BS   934 4  
5 Spalla del Duranno dalla Val Zémola  BSA  S3  1304 4.30  
6 Cime Centenere dalla Val Zèmola  BSA  S4  1365 4.30  
7 Monte Lodina dal P.so S. Osvaldo  BSA  S3  1220 4  
             
CIMOLAIS
8 Cime Centenere dalla Val Cimoliana  OSA  S3  1547 5  
9 Cima dei Preti dalla Val Cimoliana OSA S4-S5 1192 +786 4+3  
10 La Fessura dalla Val Cimoliana  BSA  S3  1131 3  
11 Punta del Borsàt dalla Val Cimoliana  OSA  S3-S4  1366 5  
12 Cima Laste dalla Val Cimoliana  OSA  S4  1143 +684  4.30 +3.30  
13 Forc. Val dei Drap dalla Val Cimoliana  BSA  S3-S4  1355 4.30  
14 Cima dei Cantoni dalla Val Cimoliana  OSA  S3-S4  1577 5.30  
15 Cima del Checco dalla Val Cimoliana  OSA  S3-S4  1360 4.30  
16 Monte Ferrara dalla Val Cimoliana  BSA  S4  1088 3.30  
17 Cima Sboada Punta 2117 dalla Val Cimoliana OSA  S3  947 3.30  
18 Cime Postegáe traversata dalla Val Cimoliana  BSA  S3  1188 5.30 compl.
19 Cima Cadín dalla Val Cimoliana  BS  S3  1143 4  
20 Traversata dal Pramaggiore a Croda Pramaggiore dalla Val Cimoliana  OSA  S3  1358 7.30 compl.
21 Forc. dell'Inferno e Forc. Brica dalla Val Cimoliana  BS  S2-S3  1100 7  
22 Cima Brica traversata dalla Val Cimolina  OSA  S3  1282 7 compl.
23 Cima Bianca dalla Val Cimoliana  BSA  S3  1005 6.30 compl.
24 Cima Portogruaro dalla Val Cimoliana  BSA  S4  956 3.30  
             
CENTRO CADORE
25 Pale da Làu per canalone Rubianco (Nord) da Caralte BSA  S4  1437 5  
26 Montanél canalone Nord Ovest da Lago di Centro Cadore  OSA  S3  1400 4  
27 Montanél dalla Val Talagona  OSA  S3-S4  1411 5  
28 Crodón di Scodavacca dalla Val Talagona  BSA  S3  1339 5  
29 Cima Spe dalla Val Talagona  OSA  S5  1210 4  
30 Cima Cadín degli Elmi dalla Val Talagona  OSA  S4  1320 4.30  
31 Cima di S. Lorenzo dal Rifugio Padova  OSA  S4  1085 4  
32 Forc. Cadín dal Rifugio Padova  MSA  S3  945 3  
33 Forc. del Campanile e Forc. Montanáia dal Rifugio Padova  BSA  S3-S4  1255 6.30 compl.
34 Forcella Teresa dal Rifugio Padova  OSA  S3-S4  1152 3.30  
35 Forc. Ferrucci, Forc. del Leone, Forc. Monfalcòn di Forni dal Rifugio Padova  BSA  S3  1590 7.30 compl.
36 Monfalcòn di Forni dal Rifugio Padova  OSA  S5  1175 4  
37 Croda Herberg dal Rifugio Padova  BSA  S4  1185 3.30  
             
MAURIA E DINTORNI
38 Tacca del Crídola dalla Val Crídola  BSA  S3  1387 4  
39 Forc. Ovest del Crídola dalla Val Crídola  OSA S4 sost. 1427 4.30  
40 Castello di Torre Crídola dalla Val Crídola  OSA  S3-S4  1475 5  
41 Forca del Crídola - Forc. Tra P.Cozzi e Savorgnana dal P.so della Mauria  BSA  S3-S4  1078 6.30 compl.
42 Forc. Cozzi per canalone Nord-Est dal P.so della Mauria  BSA  S3-S4  952 4  
             
FORNI DI SOPRA E DINTORNI
43 Forc. Scodavacca dalla Val di Giàf  MS  S2  1081 3.30  
44 Tacca del Crídola dalla Val di Giàf  BSA  S3  1328 4.30  
45 Monte Crídola dalla Val di Giàf OSA S5-S6 1619 6  
46 Forca Alta di Scodavacca dalla Val di Giàf  BSA S3  1328 4.30  
47 Forc. Cuna e Vallonùt dalla Val di Giàf  BSA  S4  1300 5.30 compl.
48 Forca del Crìdola dalla Val di Giàf  BSA  S3  1214 4.30  
49 Forc. Casón, Forc. de Las Búsas dalla Val di Giàf per il Biv. Granzotto-Marchi  BSA  S3  1324 6.30 compl.
50 Forc. dei Pecoli dalla Val di Giàf  MS  S2-S3  1123 3  
51 Cima Ovest del Lavinàl dalla Val di Giàf  BSA  S3  1101 3.30-4  
52 P.so del Lavinàl dalla Val di Giàf  MS    1010 3.30  
53 Monte Cimacurta dalla Val di Giàf  BSA  S4  1096 3,30-4  
54 Cima Urtisièl Est dalla Val di Giàf  BSA  S3  1157 4  
55 Forc. Lavinàl de Palas dalla Val di Suola  BS  S3  1221 3.30  
56 Cima Valmenón dalla Val di Suola  BSA  S4  1413 4.30  
57 Forc. del Palon e Forc. Posta dei Camosci dalla Val di Suola  OSA  S4  1500 7.30 compl.
58 Forc. dell'Inferno P.so del Mus dalla Val di Suola  BSA  S3  1338 6 compl.
59 Pramaggiore dalla Val di Suola OSA S4-S5 1641 5  
60 P.so di Suola dalla Val di Suola  MS  S2  1157 3.30